Post-match, Longega:”Condannati dai nostri errori”

Si interrompe contro il Tavagnacco, terza forza del campionato, la striscia positiva del Verona che dovrà attendere almeno un’altra settimana per ottenere la matematica certezza di evitare i play-out.
Un Verona che ha giocato alla pari, e ai punti avrebbe anche potuto vincere se a fare la differenza non fosse stata la maggiore precisione in fase realizzativa delle friulane, come afferma a fine gara il tecnico scaligero Renato Longega:
“Il pareggio ci sarebbe stato anche stretto, dopo il nostro vantaggio abbiamo avuto anche l’occasione per raddoppiare, ho dei dubbi sui primi due gol ( fallo di mano proprio davanti a noi e una punizione generosa), ma questo non importa e non deve essere un alibi, poiché gli errori sotto porta li abbiamo commessi noi ed inoltre abbiamo subito tutte tre le reti su palle inattive. Dobbiamo svegliarci ed avere maggiore cattiveria agonistica in fase difensiva. Inoltre davanti abbiamo buttato alle ortiche alcune occasioni clamorose.
In questa partita non siamo stati inferiori alle avversarie, tutt’altro, ma siamo stati condannati dai nostri errori e così abbiamo meritato di perdere”.

Foto Giancarlo Dalla Riva.

  • Condividi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi