Post-match, Longega:”Le ragazze iniziano ad essere squadra”

Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

Il Verona dilaga in rimonta sul campo dell’Empoli mettendo in cascina altri tre punti pesanti e inanellando il terzo risultato utile consecutivo.
Soddisfatto mister Longega che commenta così a caldo l’andamento del match:

“Siamo in un buon momento, anche se oggi a dire il vero non eravamo partiti benissimo. Abbiamo subito un gol evitabile e al posto di fare il nostro gioco con le verticalizzazioni, continuavamo a portar palla con passaggi in orizzontale che ci sono costati la segnatura avversaria.
Poi comunque abbiamo disputato una buona partita realizzando cinque reti e credo che il risultato finale possa rispecchiare l’andamento dell’incontro. Ora la squadra gioca con maggiore serenità e consapevolezza dei propri mezzi. Commettiamo ancora qualche errore ma sappiamo che abbiamo la possibilità di recuperare.
La squadra sta crescendo anche sul piano realizzativo, nelle ultime tre gare tra campionato e Coppa Italia abbiamo siglato ben 11 reti. Questo è merito delle ragazze che lavorano molto in allenamento, che si impegnano e che cominciano a diventare squadra”.

In merito all’esordio del portiere Anna Buhigas mister Longega afferma: “Ha fatto piacere poterla finalmente schierare in campo, non ha avuto modo di mettersi in mostra ma è una ragazza che merita e spero di poterle dare maggiore spazio in futuro”.

Infine il tecnico scaligero guarda alla situazione di classifica e alle prossime sfide: “Io guardo alle mie ragazze e alle sfide che ci attendono. Sabato prossimo affronteremo in via Sogare una gara difficile con il Tavagnacco e successivamente avremo sempre in casa lo scontro diretto, se così si può definire, con il Bari. Credo comunque che a breve potremo toglierci definitivamente dalle zone medio-basse. Questa classifica è frutto di un avvio di stagione difficile, ma ora stiamo marciando con un buon ritmo”.

This site uses cookies to improve the browsing experience of users and to gather information on the use of the site. You can learn the details by consulting our privacy policy here. Continuing browsing you accept the use of cookies; otherwise you can leave the site. More Information

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi