La storia | 2003-2006

Per la stagione sportiva 2003/2004 la società gialloblu attua un radicale rinnovamento: la squadra assume la denominazione “Bardolino Verona 83″, nuovo lo staff tecnico formato dall’allenatore Walter Bucci, dal preparatore atletico Massimo Bucci e dal preparatore dei portieri Gianni Avesani.

Complice una catena di infortuni l’avvio di campionato per il Bardolino è molto difficile. La compagine gardesana si ritrova a dover combattere nelle zone basse della classifica e nel Gennaio 2004 le GialloBlu concludono il campionato al settimo posto.

Il Bardolino gareggia nella seconda edizione della Italy Women’s Cup Uefa che si svolge sul litorale Veneziano. Non si qualificano per le semifinali a causa di una sconfitta su dubbio calcio di rigore con il Milan.

La squadra giovanile Under 14 si aggiudica per il secondo anno consecutivo il titolo regionale di categoria e conquista anche il primo torneo internazionale Città di Bardolino.

Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

2004/2005: arriva il I° scudetto

La stagione sportiva 2004/2005 è quella del decennale per la società sportiva gialloblu che assume la denominazione Poliplast Bardolino Verona e mette nelle mani del tecnico Walter Bucci una squadra rinforzata in tutti i reparti: tornano in riva al Lago di Garda l’aperto portiere Fabiana Comin, le nazionali Camporese e Boni, il difensore Cassanelli. Vestono per la prima volta la maglia gialloblu le nazionali Gabbiadini e Brumana, oltre al difensore Turra.

Il Bardolino vince il campionato 2004/2005 con 53 punti, 3 più della Torres, con 17 vittorie, 2 pareggi e 3 sconfitte. 85 le reti segnate, 18 quelle subite. Valentina Boni divide con la torinista Panico il titolo di capocannoniere del campionato. La squadra primavera allenata da Mario Neboli sfiora la conquista dello scudetto di categoria, approda alle finali nazionali, sconfigge la lazio in semifinale, me viene immeritatamente sconfitta 3 a 2 dal Milan nella finalissima.

 

2005/2006: storica partecipazione allaUEFA Women’s Cup e Coppa Italia

La stagione sportiva 2005/2006 si apre con la storica partecipazione alla UEFA Women’s Cup, la Champions League del calcio femminile. Nel girone di qualificazione disputato a Zagabria la neo-scudettata compagine gialloblù con la nuova denominazione Senini Bardolino Vr, con 2 vittorie ed un pareggio viene eliminata senza subire reti, per il minor numero di reti siglate rispetto alle Austriache del Neulengbach. La società veronese si rifà subito conquistando la seconda Supercoppa (A Coverciano 1 a 0 contro la Torres).

In campionato il Senini Bardolino subisce una serie di infortuni alle giocatrici più rappresentative (Boni, Gabbiadini, Camporese) che ne limita il potenziale offensivo. La squadra si classifica al 2′ posto. 48 punti raccolti dalle veronesi frutto di 15 vittorie, 3 pareggi e 4 sconfitte. Miglior attacco con 64 reti a fronte delle 20 subite. Migliore differenza di reti.

In chiusura di stagione il Senini Bardolino conquista la sua prima Coppa Italia: nelle final-four di Reggio Calabria le gialloblù eliminano il Torino, battuto 3 a 2 in semifinale, e nella finalissima di Villa S. Giovanni sconfiggono l’Agliana per 4 a 1 aggiudicandosi il trofeo tricolore. La formazione Primavera e quella Under 14 si aggiudicano entrambe il titolo Regionale Veneto di Categoria.

Historical images

This site uses cookies to improve the browsing experience of users and to gather information on the use of the site. You can learn the details by consulting our privacy policy here. Continuing browsing you accept the use of cookies; otherwise you can leave the site. More Information

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi